Found 54 Results
Page 1 of 6

Istituto Serafico

Istituto Serafico per sordomuti e ciechi.
Il Serafico cura, educa e riabilita bambini e ragazzi con disabilità psicosensoriali, coniugando competenza scientifica e spirito umanitario.

*chiamare prima per prenotare la visita*

Beneficiari: disabili

Durata stimata della visita: 2 ore

Lingue disponibili per l’accompagnamento durante la visita: Italiano – Inglese

Programma di massima:

La visita prevede un percorso guidato da un medico dell’istituto e un educatore specializzato che comprende: accoglienza e presentazione, visione di un video, visita ai laboratori di ceramica, stimolazioni basali, orientamento e mobilità, attività fisica adattata e grafico-pittorici, stanza psicoacustica, vasche terapeutiche, centro diurno per bambini, spazio “profumo di casa”, centro Disturbi Specifici dell’Apprendimento, Parco sensoriale e orto-giardino terapeutico. Eventuali altre attività dei ragazzi previste nel giorno della visita

Giorni e orario di visita:

dal lunedì al venerdì dalla ore 09:00 alle 12:00 e dalle ore 16:00 alle ore 18:00; sabato dalle ore 09:00 alle ore 12:00.

I visitatori saranno accompagnati e introdotti negli spazi di attività quotidiana che svolgono i bambini e ragazzi del Serafico.

Dopo un’introduzione sulla storia e la missione del Serafico e la proiezione di un breve video, il percorso inizierà con la visita ai Percorsi di area Motorio Prassica, all’interno dei quali, tra gli altri, si trovano i Laboratori di ceramica e artigianato, stimolazioni plurisensoriali basali, orientamento e mobilità per ipo e non vedenti, attività fisica adattata, grafico-pittorico e stimolazioni plurisensoriali con metodologia Snoezelen.

La visita proseguirà nel Centro di Riabilitazione che comprende tutti gli ambulatori di riabilitazione la palestra per l’attività motoria, di fisioterapia e sportiva, e le vasche terapeutiche per l’idrokinesiterapia.

All’interno del Centro di Riabilitazione vi sono spazi dedicati per le attività riabilitative e ambulatori per le visite dell’oculista, dell’otorino, del neurologo, dell’odontoiatra, e di altri professionisti.

Seguirà la visita al Centro diurno per minori, attrezzato e arredato con speciale attenzione per i piccoli ospiti, lo spazio “profumo di casa” a disposizione delle famiglie in visita ai loro figli con zona giorno, zona relax, foresteria e pensione completa.

Da qui si passerà a visitare il nuovissimo Centro Disturbi Specifici dell’Apprendimento, in grado di diagnosticare e certificare dislessia, disgrafia, disortografia, discalculia e bisogni educativi speciali nei bambini in età scolare. Infine, saranno proposti al visitatore il Parco sensoriale e l’Orto-giardino terapeutico, attività innovative nell’ambito della riabilitazione.

 

Istituto Serafico

Bologna, Capitale d’arte e fede

Date e orari:
durante EXPO

2, 9, 16, 23, 30 maggio

6, 13, 20, 27 giugno

4, 11, 18, 25 luglio

22, 29 agosto

5, 12, 19, 26 settembre

Tutti i giorni inizio itinerario h 14

DURATA:

4h (esclusa la visita al Camplus Bononia)

NUMERO PARTECIPANTI:

Numero minimo partecipanti: 5

Numero massimo partecipanti: 20

COSTO: 180€ a gruppo (è escluso dalla quota il biglietto d’ingresso alla Pinacoteca Nazionale: 4€ intero, 2€ ridotto)

DESCRIZIONE:

Bologna è stata per secoli la seconda città dello Stato Pontificio. Questo passato ha lasciato in città uno straordinario patrimonio artistico e religioso. L’itinerario propone un percorso a piedi alla scoperta di alcuni dei capolavori che impreziosiscono le numerose chiese del centro storico. Una splendida introduzione alla visita può essere offerta dalla Pinacoteca Nazionale, dove sono conservati dipinti di Giotto, Raffaello, Annibale Carracci e Guido Reni, tra gli altri, provenienti dagli altari delle chiese bolognesi. Si prosegue quindi alla volta di Santo Stefano, complesso di epoca medievale che intende evocare nei suoi suggestivi ambienti i luoghi santi di Gerusalemme. Ci si dirige poi a San Domenico, dove si ammira il magnifico sepolcro del santo omonimo, scolpito da Nicola Pisano e arricchito nel Rinascimento da scultori del calibro di Michelangelo. Passando per Santa Maria della Vita, chiesa un tempo legata a uno dei più antichi ospedali d’Europa e oggi custode dell’impressionante gruppo statuario del Compianto, capolavoro rinascimentale di Nicolò dell’Arca, l’itinerario si conclude in San Petronio, la più grande chiesa cittadina, voluta dal Comune alla fine del Medioevo, che si affaccia sulla magnifica Piazza Maggiore, cuore di Bologna.

 

NOTE

- Dalla Pinacoteca alla Basilica di Santo Stefano: 15 minuti a piedi; dalla Basilica di Santo Stefano a San Domenico: 5 minuti a piedi; da San Domenico a San Petronio: 10 minuti a piedi.

OPERE SOCIALI COLLEGATE

– Visita al nuovo Camplus Bononia della Fondazione Ceur, raggiungibile con mezzi pubblici dall’area in cui termina l’itinerario (20 min ca): si può pensare una visita al complesso prima di pranzo.

pinacoteca

Bologna, Madre degli Studi

Date e orari:
durante EXPO
2, 9, 16, 23, 30 maggio
6, 13, 20, 27 giugno
4, 11, 18, 25 luglio
22, 29 agosto
5, 12, 19, 26 settembre

Tutti i giorni inizio itinerario h 10

DURATA: 3h (esclusa la visita al Camplus Bononia)

NUMERO PARTECIPANTI:

Numero minimo partecipanti: 5
Numero massimo partecipanti: 20

COSTO:
150€ a gruppo (sono esclusi dalla quota gli ingressi al teatro anatomico e ai Musei di Palazzo Poggi: per entrambi occorre pagare il biglietto: costo 3€ a persona)

DESCRIZIONE:
Bologna è universalmente nota come sede della più antica università del mondo, l’Alma Mater Studiorum, la cui nascita si fa risalire tra XI e XII secolo. Questo itinerario propone un percorso a piedi attraverso le testimonianze del glorioso passato della città come sede di studio e insegnamento. La visita inizia dalla basilica di San Domenico, dove si riunivano gli studenti universitari di legge nei secoli medievali. Al di fuori della basilica si possono ammirare le caratteristiche arche dei glossatori, ovvero le tombe monumentali dei docenti di diritto, ai quali era soprattutto legata la fama dell’Università di Bologna. All’interno della basilica è custodito lo splendido sepolcro di san Domenico, realizzato da Nicola Pisano e in seguito completato da altri artisti tra cui Michelangelo. Da San Domenico si raggiunge l’Archiginnasio, la prima sede unica dell’Ateneo bolognese dal Cinquecento all’arrivo di Napoleone. Autentico gioiello dell’Archiginnasio è il teatro anatomico. La visita si conclude nell’attuale sede principale dell’Università, Palazzo Poggi, nel cuore dell’area universitaria di Via Zamboni. Qui sono ospitate alcune interessanti collezioni legate alla storia della ricerca scientifica sviluppata nell’Alma Mater, tra cui le pregevoli cere anatomiche.

NOTE
San Domenico- Archiginnasio: 10 minuti a piedi.
Archiginnasio- Palazzo Poggi: 15 minuti a piedi.

OPERE SOCIALI COLLEGATE

– Visita al nuovo Camplus Bononia della Fondazione Ceur, raggiungibile con mezzi pubblici dall’area in cui termina l’itinerario (20 min ca): si può pensare una visita al complesso prima di pranzo.

universita

Itinerario di Torino

Un’amicizia all’opera: i santi della carità e una tradizione che vive nel presente.

Nel corso del XIX secolo Torino diventa la “capitale della carità”. Laici e religiosi fondano opere e ordini con la specifica vocazione della carità. La storia di tali ordini è rintracciabile in segni del passato (monumenti, siti, chiese) ma, soprattutto, è ancora oggi opera viva e operante. Gli itinerari qui proposti tentano di rintracciare le origini e i segni della “carità” e intendono dare la possibilità di incontrare i continuatori di tali opere nel presente.

 

Itinerario 1. (Giornata intera)**

Mattino

Lo sviluppo dell’opera: la carità come legge di vita.

  • La Piccola Casa della Divina Provvidenza e l’opera del Cottolengo.
  • L’ospedaletto della Marchesa Giulia di Barolo e l’opera di CILLA nella contemporaneità.

L’opera di don Bosco

  • La chiesa di Maria Ausiliatrice e la cittadella di don Bosco

Una nuova chiesa per la città

  • La chiesa di Santa Giulia: la Marchesa di Barolo e lo sviluppo di Vanchiglia.

 

Itinerario 2. (Giornata intera)**

Mattina

Una speranza per i condannati a morte

  • La chiesa della Misericordia e l’opera del Cafasso

 

Dar lavoro ai giovani.

  • L’opera di Leonardo Murialdo: la chiesa di San Dalmazzo e gli Artigianelli.

 

Pranzo: una tradizione che vive nel presente.

La Piazza dei Mestieri

 

Pomeriggio

Il quartiere di San Donato e la tradizione delle “servette”

  • L’opera del Beato Faà di Bruno e la chiesa di Nostra Signora del Suffragio (Faà di Bruno)

 

** l’itinerario è pensato di una giornata intera in quanto in ogni sito è possibile “incontrare” i testimoni della continuità dell’opera nel presente.

Torino Barocca tra santi e sovrani (mezza giornata)

Nella seconda metà del Cinquecento Torino è scelta dal duca Emanuele Filiberto come capitale del nuovo stato, ottenuto in seguito al trattato di Cateau Cambresis. Il piccolo borgo romano e medievale, decentrato rispetto alle vie di traffico, è oggetto, in due secoli, di una trasformazione radicale atta a realizzare l’utopia della “città ideale”. Nello stesso periodo in seno alla Chiesa si sta svolgendo il Concilio di Trento.

A fine Cinquecento due personalità importantissime, Emanuele Filiberto di Savoia e Carlo Borromeo s’incontrano e questo incontro dà frutti importanti anche per la città di Torino.

Intorno alla figura di san Carlo Borromeo si assiste a un pullulare di nuovi ordini religiosi, congregazioni laiche, confraternite e a Torino il fenomeno ha una portata sorprendente.

La costruzione dello scenario barocco si interseca alla presenza della chiesa post tridentina. Chiese, conventi, cappelle sono realizzate da grandi architetti e artisti, contribuendo alla realizzazione della città stessa. È un processo che dura quasi due secoli, senza soluzione di continuità.

L’Itinerario proposto si configura come una passeggiata nel centro di Torino in cui, avendo davanti agli occhi le architetture ed i monumenti, e scoprendo le vite dei protagonisti di questo momento cruciale per la storia della città, sarà possibile documentare il fenomeno di questa unità.

Alcune tappe del percorso:

  • La piazza del castello: il cuore della città barocca nuovo scenario del Principe;
  • La chiesa di San Lorenzo: l’opera di Guarino Guarini e la presenza dei teatini;
  • La chiesa del Corpus Domini: il miracolo di Torino e la devozione della città;
  • Piazza Palazzo di Città: le riforme urbanistiche del Settecento;
  • Via Garibaldi: la tradizione del commercio nella città dal medioevo alla contemporaneità;
  • Via Garibaldi: le confraternite laiche;
  • la Chiesa dei Santi Martiri: la tradizione religiosa della città e la presenza dei Gesuiti;
  • Il Palazzo Carignano**: il rapporto tra Guarino Guarini ed Emanuele Filiberto Carignano.
    Un’amicizia che genera grandi opere;
  • La piazza San Carlo: la città barocca e il gusto internazionale;
  • La chiesa di Santa Cristina: l’opera di Filippo Juvarra per la nuova capitale del regno.

Sarà fornita una sintetica presentazione sui temi dell’itinerario.

Organizzazione dell’itinerario

Sarà necessario avere uno o più recapiti telefonici del capogruppo o della persona di riferimento. Una settimana prima dell’itinerario sarnno comunicato nome e numero delle guide che accompagneranno il gruppo, appuntamento definitivo, orari e spostamenti.

Pagamento e tessera Associazione: Tessera associativa di 10 euro

Itinerario giornata intera: 180 euro + IVA max 30 persone

Itinerario mezza giornata: 110 euro + IVA max 30 persone.

La fattura del servizio, per l’importo al netto della quota associativa, sarà intestata allo stesso soggetto (fisico o giuridico) intestatario della tessera.

Il pagamento dell’intera quota corrispondente all’importo pattuito dovrà essere effettuato entro 5 gg. prima della data fissata per l’itinerario attraverso bonifico bancario al netto delle spese e la cui copia ci deve pervenire via mail a info@associazionebeniculturali.it.

 

Dati bancari:

Associazione Beni Culturali Italia
Banca Prossima
Conto corrente n. 100000007279, ABI 03359, CAB 01600,
Cod. IBAN IT65O0335901600100000007279

torino_citt___metropolitana_297450059

Nei sotterranei del Castello Sforzesco: esploriamo la strada coperta della Ghirlanda.

DATE E ORARI

Tutti i sabati alle ore 14.30 e alle ore 16.00

DURATA: 1 ora e 30 minuti circa

NUMERO PARTECIPANTI: Min. 10 max. 25

COSTO: € 10.00 a persona (€ 8.00 over 65 anni e dagli 8 ai 14 anni – non è consentito l’accesso a bambini minori di 8 anni)

DESCRIZIONE

Un suggestivo e misterioso tour nel sottosuolo del Castello, dove corre il lungo camminamento militare in uso dall’età sforzesca… alla seconda guerra mondiale. Un viaggio affascinante nel cuore più segreto della città per scoprire i segreti di una delle fortificazioni più interessanti d’Europa

NOTE

il percorso non è accessibile a persone con disabilità motoria e sconsigliato a chi soffre di claustrofobia

5321cb48297fb_08

L’architettura è un cristallo

DATE E ORARI

Tutti i giorni, in orario a scelta del gruppo

DURATA: 2 ore circa

NUMERO PARTECIPANTI: Min. 10 max. 25

COSTO: € 130.00 a gruppo

DESCRIZIONE

Partendo da questa celebre affermazione di Gio Ponti, il grande architetto del “Pirellone” – l’ ormai storico grattacielo di Milano – proponiamo un itinerario attraverso l’architettura contemporanea, per ammirare in special modo quei progetti nati nel cuore della città durante gli ultimi anni. Dal Pirellone quindi a Palazzo Lombardia, la nuova sede della Regione firmata Pei, Cobb, Freed & Partners, fino all’avveniristico progetto Milano Porta Nuova dell’archistar César Pelli, che include “il grattacielo più bello del mondo” per l’anno2014: il Bosco Verticale di Stefano Boeri.

La città dei grandi arhcitetti è anche luogo che cerca un progresso sostenibile, che non dimentica coloro che restano all’ombra dei grattacieli e vivono nelle moderne metropoli in situazioni di indigenza e povertà situazione. A Milano è nata la FBAO, fondazione Banco Alimentare Onlus, che ha sede in via Legnone 4.

 

3

I segreti del Castello Sforzesco

DATE E ORARI

Dal martedì alla domenica, i dalle 9.00 alle 121.00 e dalle 14.00 alle 17.00

DURATA: 1 ora e 30 circa

NUMERO PARTECIPANTI: Min. 10 max. 25

COSTO: € 120.00 a gruppo

DESCRIZIONE

La magnifica residenza dei duchi di Milano nasconde dei percorsi segreti che possono essere scoperti solo con le nostre guide: saliremo in cima alla torre castellana, che proteggeva il tesoro ducale, per camminare lungo i camminamenti di ronda (le “merlate”) e passando di torre in torre conosceremo la storia e l’architettura del Castello osservando la skyline della città da un punto di vista unico.

 

Visita-guidata-al-Castello-Sforzesco-

Leonardo a Milano

DATE E ORARI

Dal martedì alla domenica, in orario a scelta del gruppo (compatibilmente con la disponibilità di mostre e musei)

DURATA: 3 ore circa

NUMERO PARTECIPANTI: Min. 10 max. 25

COSTO: € 150.00 a gruppo (esclusi gli ingressi alla mostra, al Cenacolo e al Castello Sforzesco)

DESCRIZIONE

Pochi ricordano che il grande maestro vinciano ha trascorso gran parte della sua vita e della sua carriera proprio a Milano, dove ha lasciato formidabili testimonianze. Grazie alla grande mostra allestita a Palazzo Reale e a un percorso cittadino che comprende il Cenacolo (secondo disponibilità) e il Castello Sforzesco la vita e l’opera di Leonardo da vinci non avranno più segreti.

A Leonardo, che di autodefiniva, homo senza lettere, un’opera come Galdus, che da anni aiuta giovani a formarsi professionalmente e adulti a ri-orientarsi nel mondo del lavoro. Galdus si trova in Via Pompeo Leoni 2.

 

davinci

Una metropoli attorno al Duomo

Per i gruppi organizzati

Una metropoli attorno al Duomo

DATE E ORARI

Tutti i giorni, in orario a scelta del gruppo

DURATA: 3 ore circa

NUMERO PARTECIPANTI: Min. 10 max. 25

COSTO: € 150.00 a gruppo (escluso microfonaggio obbligatorio in Duomo)

DESCRIZIONE

Partiamo dal cuore storico, artistico e religioso della città. Milano è città tonda e il suo centro è il Duomo: cominciamo da lì un tour a piedi che ci permetterà di scoprire il volto più autentico di una metropoli internazionale. Il tour, di tre ore circa, comprende la visita alla cattedrale e una passeggiata attraverso le testimonianze della città medievale (piazza Mercanti), austriaca e ottocentesca (Palazzo Reale, Galleria Vittorio Emanuele, piazza della Scala) e ovviamente il Castello Sforzesco, splendida testimonianza dell’età ducale.

Questo percorso turistico classico può concludersi con una passeggiata fuori porta, nella bella cornice della Cascina Bellaria, dove ha sede ATHLA Onlus, opera che si occupa di turismo, viaggi e tempo libero per persone disabili, portatrici di handicap e le loro famiglie (Athla Onlus, via Cascina Bellaria 21).

Duomo-6

Martinengo soc. coop. sociale a r.l.

La coop offre supporto educativo, socio-assistenziale e socio-sanitario alle famiglie in difficoltà.

Beneficiari: Minori, Disabili, Immigrati, Anziani, Malati cronici

Durata stimata della visita: 1,5 / 2 ore circa

Lingue disponibili per l’accompagnamento durante la visita: italiano, spagnolo, inglese, francese

Programma di massima:

Incontro con i responsabili dell’opera e illustrazione della storia e delle finalità. Visita del Centro diurno e dei locali della cooperativa in cui vengono accolti i minori in carico.

Giorni e orario di visita:

Il primo e l’ultimo martedì del mese dalle 15 alle 16.30.

Centro Diurno La Casa di Sam o dell’Amicizia, centro diurno per minori in età compresa tra gli 11 e i 14 anni che frequentano la scuola media, con attività di semiconvitto e centro di aggregazione giovanile.

form_170_4025_1125
Page 1 of 6