Bologna, Capitale d’arte e fede

Decine di Opere Sociali nel territorio italiano

"Fa che tutto possa esistere!" Il nostro scopo è il protagonismo di ogni persona nel mondo del lavoro e della società civile Protagonisti, cioè persone libere e responsabili

  • pinacoteca

Bologna, Capitale d’arte e fede

Date e orari:
durante EXPO

2, 9, 16, 23, 30 maggio

6, 13, 20, 27 giugno

4, 11, 18, 25 luglio

22, 29 agosto

5, 12, 19, 26 settembre

Tutti i giorni inizio itinerario h 14

DURATA:

4h (esclusa la visita al Camplus Bononia)

NUMERO PARTECIPANTI:

Numero minimo partecipanti: 5

Numero massimo partecipanti: 20

COSTO: 180€ a gruppo (è escluso dalla quota il biglietto d’ingresso alla Pinacoteca Nazionale: 4€ intero, 2€ ridotto)

DESCRIZIONE:

Bologna è stata per secoli la seconda città dello Stato Pontificio. Questo passato ha lasciato in città uno straordinario patrimonio artistico e religioso. L’itinerario propone un percorso a piedi alla scoperta di alcuni dei capolavori che impreziosiscono le numerose chiese del centro storico. Una splendida introduzione alla visita può essere offerta dalla Pinacoteca Nazionale, dove sono conservati dipinti di Giotto, Raffaello, Annibale Carracci e Guido Reni, tra gli altri, provenienti dagli altari delle chiese bolognesi. Si prosegue quindi alla volta di Santo Stefano, complesso di epoca medievale che intende evocare nei suoi suggestivi ambienti i luoghi santi di Gerusalemme. Ci si dirige poi a San Domenico, dove si ammira il magnifico sepolcro del santo omonimo, scolpito da Nicola Pisano e arricchito nel Rinascimento da scultori del calibro di Michelangelo. Passando per Santa Maria della Vita, chiesa un tempo legata a uno dei più antichi ospedali d’Europa e oggi custode dell’impressionante gruppo statuario del Compianto, capolavoro rinascimentale di Nicolò dell’Arca, l’itinerario si conclude in San Petronio, la più grande chiesa cittadina, voluta dal Comune alla fine del Medioevo, che si affaccia sulla magnifica Piazza Maggiore, cuore di Bologna.

 

NOTE

- Dalla Pinacoteca alla Basilica di Santo Stefano: 15 minuti a piedi; dalla Basilica di Santo Stefano a San Domenico: 5 minuti a piedi; da San Domenico a San Petronio: 10 minuti a piedi.

OPERE SOCIALI COLLEGATE

– Visita al nuovo Camplus Bononia della Fondazione Ceur, raggiungibile con mezzi pubblici dall’area in cui termina l’itinerario (20 min ca): si può pensare una visita al complesso prima di pranzo.

   

Pausa pranzo prima della Pinacoteca presso il poco distante Ristorantino il Tinello, dove si possono gustare i migliori piatti della tradizione bolognese.