ASCLA Associazione Scuole e Lavoro

Decine di Opere Sociali nel territorio italiano

"Fa che tutto possa esistere!" Il nostro scopo è il protagonismo di ogni persona nel mondo del lavoro e della società civile Protagonisti, cioè persone libere e responsabili

  • ASCLA Associazione Scuole e Lavoro

ASCLA Associazione Scuole e Lavoro

Sviluppo capitale umano tramite attività formative, di aggregazione-orientamento per minori e adulti

Beneficiari: minori, disoccupati

Durata stimata della visita: 1 giorno

Lingue disponibili per l’accompagnamento durante la visita: Italiano – Inglese – Spagnolo – Tedesco

Programma di massima:

Ore 9 – Arrivo all’aeroporto di Brindisi

Ore 10.30 – Spostamento a Casarano e visita della sede dell’Ascla e del Lug di Casarano

Ore 13 – Pranzo nella zona del Capo di Leuca

Ore 15 – Visita dei siti archeologici principali delle Terre di Leuca

Ore 20 – Cena/incontro con concerto nei locali del Lug di Salve

Ore 23 – Pernottamento

Giorni e orario di visita: Mese di giugno Dalle 9 alle 23

La visita permetterà di conoscere i contesti nei quali i giovani seguiti dall’Ascla vivono esperienze educative di tipo strutturale, come la formazione dell’obbligo e altri corsi di durata variabile, e informale. Rientrano in questa categoria, ad esempio, le sedi dei Laboratori urbani giovanili (Lug) gestiti dall’Ascla in tre Comuni del Leccese: Casarano, Galatone e Salve. I Lug sono centri aggregativi, ricavati in strutture di pregio di proprietà pubblica, che promuovono progetti culturali e ricreativi talvolta collegati alla valorizzazione del patrimonio salentino.

In alcuni casi, si tratta di un connubio unico di bellezze naturalistiche e architettoniche la cui scoperta viene proposta ai partecipanti alle iniziative dei Lug.

Ciò significa che agli ospiti Expo 2015 sarà offerta la possibilità di visitare alcuni dei siti più suggestivi del territorio quale parte integrante della loro permanenza nei luoghi in cui opera Ascla.

Questo per rendere evidente il metodo dell’associazione che persegue la presa in carico dei propri utenti non solo in termini formativi standardizzati, ma come proposta di percorsi introduttivi alla realtà. Infatti, molti dei ragazzi inseriti nelle attività educative hanno una grande difficoltà, una volta concluso il ciclo di studi, a inserirsi nel mercato del lavoro. Un problema non imputabile esclusivamente alla fragilità delle loro competenze e dello loro attitudini, ma anche alle scarse opportunità offerte dall’ambito produttivo locale.

Quindi, far conoscere loro la ricchezza di un territorio, che si declina in ambiti disparati (da quello enogastronomico a quello ricettivo e turistico) può aiutarli a intercettare occasioni professionali che altrimenti resterebbero nascoste ai loro stessi occhi.

La visita, perciò, ha lo scopo di far fare esperienza agli ospiti del metodo con cui Ascla persegue il tentativo di dare o ridare speranza alle persone che incontra attraverso un’ipotesi educativa che dalle aule idealmente abbraccia il mondo.

 

Attività: , , .
   

dove mangiare?

dove dormire?

come muoversi?